Savoia Orancio celebra il World Aperitivo Day

0
14

Per festeggiare al meglio il World Aperitivo Day, la giornata internazionale dell’aperitivo, in arrivo il prossimo 26 maggio, SAVOIA Orancio è l’ideale: un vino aperitivo agrumato e speziato che riconduce ai sapori d’Oriente, quelli narratti nei racconti leggendari di Marco Polo, di cui quest’anno si contano i 700 anni dalla sua morte.

Versione “ambrata” di SAVOIA Americano, il vino aperitivo autentico e vegano, con le sue note aromatiche agrumate ed esotiche, SAVOIA Orancio racchiude l’essenza del passato, invitando a intraprendere un viaggio sensoriale che trascende il tempo.

Sapori d’Oriente in un bicchiere

Con una bassa gradazione alcolica (ABV 17.2%), SAVOIA Orancio racchiude in un sorso l’anima intrepida del mercante veneziano, che nel suo libro Il Milione ci accompagna in un viaggio attraverso la “via della seta” dall’Italia verso la Persia, le Indie e infine la Cina, trasportandoci nel passato glorioso di quegli avventurieri che, tra i tanti tesori, hanno portato in patria anche aromi speziati e sapori lontani.

Il gusto di questo vino aperitivo è una combinazione di agrumi e frutti rossi, armonizzati con spezie del lontano Oriente: zenzero, zafferano e pepe.

Le fragranti e complesse note dell’Orange wine arricchiscono il profilo agrumato-speziato donando freschezza. C’è poi un’ulteriore nota vivace: oltre alle arance dolci e a quelle amare, ci sono l’essenza del lime e del bergamotto, per un tocco agrumato che si bilancia con gli altri sapori. L’insieme delle erbe aromatiche orientali forma un mix incredibilmente esotico, fragrante, ricco e caldo, che emerge nel bicchiere ma senza sopraffare il carattere dolce-amaro del vino aperitivo.

SAVOIA Orancio, l’aperitivo con l’Orange wine

Per la relizzazione di SAVOIA Orancio, ci si è ispirati a un’antica lavorazione della storia della vinificazione, quella dei vini orange, che risale a più di 8000 anni fa. Si tratta di una pratica di lavorazione dei vini in anfore di terracotta, proveniente dalla Georgia e portata in Italia proprio da Marco Polo. A differenza dei vini bianchi, nei quali le bucce vengono rimosse dopo la pigiatura, negli orange wine le bucce sono lasciate a macerare nel mosto per un periodo esteso; la lunga macerazione dà vita a un vino più corposo e persistente. Il prolungato contatto con le bucce, infatti, conferisce al vino un profilo aromatico unico e il peculiare colore ambrato.

Questa tipologia di vino, tornata in auge negli ultimi anni tra gli appassionati di vino e i sommelier grazie alla sua particolare nota aspra e alla versatilità, si abbina bene con pesce crudo e sushi.

Come gustarlo

Per gustare al meglio SAVOIA Orancio, basta versarlo freddo sul ghiaccio o miscelarlo con della soda o dell’acqua tonica per un cocktail aperitivo dal carattere dissetante. Per realizzare invece un perfetto pairing, l’ideale è preparare uno Spritz miscelando SAVOIA Orancio con un Prosecco o un vino frizzante rosé.

Come si prepara

Spritz
Ingredienti: 2 parti di SAVOIA Orancio, 3 parti di vino frizzante rosé, 4-5 cubetti di ghiaccio e acini d’uva nera e bianca.

Preparazione: raffreddare un grande bicchiere da vino con i cubetti di ghiaccio, aggiungere SAVOIA Orancio e versare le bollicine, decorare con uno stick in cui avrete infilato tre acini d’uva alternando i colori.

Margarita
Ingredienti: 1 parte di SAVOIA Orancio, 1 parte di tequila, 1 parte di succo di lime e un tocco di sciroppo di agave.

Preparazione: mescolare tutti gli ingredienti e versare in un bicchiere con 4/5 cubetti di ghiaccio. Decorare con uno stick in cui avrete infilato tre acini d’uva.

Fonte: Horecanews.it