Ballor debutta a Milano con un nuovo claim

0
162

Dopo quasi 170 anni di storia, il marchio Ballor apre un nuovo capitolo: “What a story!” è il nuovo claim del brand iconico nel mondo del buon bere italiano.

La Freund, Ballor & C.IA fu fondata a Torino nel 1856 da Paul Ballor, Henry Freund ed Emilie Roussette. Questo patrimonio è stato riportato alla luce dalle Distillerie Bonollo Umberto, portavoce dello spirito innovativo del brand e delle sue qualità eccellenti, con il lancio di nuovi prodotti di grande fascino edonistico che i maestri distillatori e liquoristi dell’azienda padovana hanno interpretato. La passione, l’entusiasmo e la dedizione di Paul, Emilie ed Henry con la stessa intensità e l’ulteriore sostegno che viene dalle esperienze e conoscenze contemporanee vengono rivissuti e reinterpretati dal team Bonollo per proporre esperienze nuove che si fondano sulla solidità di know how ultra centenari, ma che tutt’ora fanno la differenza. Sono nati così il Gin di Emilie, il Vermouth di Paul e Ballor 100.

Oggi si scrive una nuova pagina di questa affascinante storia con la presentazione del concept “What a story!”, basato sulla volontà di valorizzare il posizionamento di Ballor attraverso un approccio coinvolgente, che coniuga l’identità di Ballor abbracciando sia la tradizione che l’evoluzione. Si crea una narrativa di brand con un nuovo posizionamento e approccio contemporaneo e immediato. La storia Ballor è unica, distintiva e affascinante, fatta di persone, locali, mixology, curiosità, passione, avvenimenti e naturalmente stile: il pubblico è invitato ad immergersi e scoprire questo mondo affascinante in tutta la sua essenza.

La prima tappa di questo nuovo viaggio è Milano: per l’occasione il tram della linea 1 è dedicato a Ballor Gin, il primo prodotto rilanciato e dedicato ad Emilie Roussette, per tutto il mese di giugno. Atmosfere ottocentesche che ricordano il periodo entusiasmante in cui i tre amici Emilie, Paul ed Henry hanno fondato il brand Ballor, sono amplificate a bordo del tram lungo le vie più glamour di Milano, avvolti nei colori rosa e verde acqua ispirati da Ballor Gin e nel rumore della città tra lo sferragliare delle ruote sui binari quasi a ricordare il suono avveniristico dei treni di fine ‘800 sulla linea che passava a Cambiano dove era insediato lo stabilimento. A bordo del tram un QR code permetterà di accedere al mondo Ballor e di conoscere tutte le attivazioni previste.
Lungo il percorso della linea 1 si incontrano alcune fermate che permettono di raggiungere i locali dove sono previste le serate Ballor con protagonista il Gin: con note amaricanti del ginepro e agrumate di pompelmo rosa, arancia dolce di Sicilia, bergamotto di Calabria e le note balsamiche di menta piemontese e cardamomo, unite a quelle delle erbe aromatiche mediterranee di timo e basilico, conquista tutti per il gusto fresco e vivace.
Attraverso questo gin si ripercorre il viaggio di Emilie Roussette lungo la penisola italiana alla scoperta delle migliori botaniche da affidare a Paul Ballor, per la creazione del suo memorabile gin. È perfetto nella miscelazione sia di classic cocktails che per signature drinks.

Ma non solo. Con il QR code si può acquistare l’esclusiva Ballor Box contenente tutto l’essenziale per un creare un Perfect Ballor Tonic. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Mr. Deestill, media di riferimento per la scoperta e acquisto dei migliori brand di vino, distillati, liquori e spirits.

Fonte: Horecanews.it