Bolton Food investe in formazione e innovazione accademica

0
8

Bolton Food, uno dei principali player del settore canned seafood con i suoi marchi Rio Mare e Palmera, continua il consolidamento tramite partnership strategiche e di valore con le università italiane. L’azienda conferma il proprio impegno nella ricerca in ambito salute, nutrizione e valorizzazione delle risorse. L’obiettivo è quello di dare un contributo concreto nello sviluppare le competenze degli studenti universitari, valorizzando le loro capacità e talento, sostenendo la ricerca nel settore della salute e nutrizione. Bolton Food da diversi anni si impegna per promuovere un modello di sviluppo sostenibile attraverso partnership di valore, contribuendo così al futuro delle generazioni future.

La borsa di studio presso l’Università degli Studi di Milano
All’interno del corso di dottorato in “Scienze per i Sistemi Alimentari” tenuto dall’Università degli Studi di Milano, Bolton Food cofinanzia una borsa di dottorato per attività di ricerca nell’ambito dello “Studio di trattamenti volti a ridurre il processo di degradazione del tonno fresco”. Il team di ricerca è composto da professori, ricercatori e studenti con competenze interdisciplinari. I costi della ricerca sono bipartiti tra Bolton Food e l’Università per le attività previste nell’ambito del progetto ONFOODS.

A gennaio, inoltre, Bolton Food sarà coinvolto nell’insegnamento “Introduzione alla Sostenibilità delle Produzioni Alimentari” all’interno del Corso di Laurea in “Scienze e Tecnologie per Alimenti Sostenibili” con un’attività seminariale.

Il nuovo corso di laurea presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II
A partire dallo scorso luglio, Bolton Food sostiene il nuovo corso di Laurea Magistrale Internazionale in Sustainable Food Systems promosso dal Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, in collaborazione con diverse aziende leader nel settore alimentare. Il corso rappresenta un’occasione importante per sostenere in maniera concreta l’educazione sui temi della sostenibilità per l’industria agroalimentare, ampliando la portata dell’impegno formativo e arricchendo il percorso accademico con nuovi contenuti e prospettive. Al termine degli studi, gli studenti avranno le competenze per intraprendere una carriera come manager della sostenibilità per questo specifico settore, una figura particolarmente richiesta dal mercato e di cui le imprese hanno forte esigenza.

In questo contesto, Bolton Food è attualmente impegnata in diversi progetti di ricerca sotto il partenariato di ONFOODS, la Fondazione che si impegna concretamente a migliorare il futuro della comunità e della filiera attraverso un nuovo modello di alimentazione sostenibile, che prevede la collaborazione tra 26 realtà che includono prestigiosi istituti universitari e di ricerca della Penisola affiancati da importanti società e cooperative nazionali.

“Noi di Bolton Food siamo fortemente impegnati nella promozione dei valori legati alla sostenibilità e siamo consapevoli dell’importanza di rivolgersi alle nuove generazioni. Ci siamo posti l’obiettivo di concretizzare il nostro commitment e abbiamo scelto di stringere delle partnership con le migliori università a livello globale per offrire ai più giovani importanti opportunità di formazione nell’ambito di un nuovo modello di cooperazione tra pubblico e privato e anche grazie ai finanziamenti per la ricerca e l’innovazione resi disponibili dall’EU”, commenta Alberto Dolci, Global Strategic Health & Science Program Manager di Bolton Food.

“La mission del Dipartimento di Scienze per gli Alimenti per la Nutrizione e l’Ambiente dell’università degli Studi di Milano è quella di promuovere la formazione e sviluppare la ricerca per garantire alimenti sicuri, innovativi e di qualità, utilizzando tecnologie sostenibili lungo tuta la filiera. L’obiettivo primario è preservare e migliorare ambienti, sistemi, prodotti e di fornire un approccio olistico a queste problematiche con lo scopo ultimo di salvaguardare e migliorare la salute umana e la qualità della vita. Si inserisce in questo contesto la recente collaborazione con Bolton Food, leader internazionale in ambito alimentare, volta a potenziare le attività di ricerca e formazione altamente qualificata, finalizzate a sviluppare strategie sostenibili e innovative nel setore ittico con un approccio di “food system”. Questa visione si è concretizzata atraverso la creazione di un gruppo di lavoro accademico-industriale che include anche un giovane dotorando in Scienze dei Sistemi Alimentari supportato da Bolton Food”, afferma Paolo Cortesi, Direttore del Dipartimento di Scienze per gli alimenti, la nutrizione e l’ambiente.

“La partnership con aziende del calibro di Bolton Food è di fondamentale importanza per l’implementazione di questa nuova e importante sfida che il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II ha da poco intrapreso. Il nuovo corso di Laurea Magistrale in Sustainable Food Systems rappresenta un elemento chiave della componente didattica del nostro progeto di Dipartimento di Eccellenza finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca per il quinquennio 2023-2027. Gli esperti di sostenibilità dei sistemi alimentari che formeremo avranno l’opportunità di beneficiare di attività formative fate in collaborazione con le imprese che renderanno il percorso didattico professionalizzante, esponendo gli studenti a casi studio concreti di sostenibilità delle industrie alimentari”, dichiara Danilo Ercolini, Direttore del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

BOLTON FOOD
Bolton Food è la Business Unit operativa nella produzione e commercializzazione dei prodotti e dei marchi alimentari di Bolton Group, un’impresa multinazionale familiare italiana che da oltre 70 anni produce e distribuisce produce e distribuisce una vasta gamma di marche innovative e sostenibili. Bolton Food è uno dei principali player a livello mondiale nel mercato delle conserve ittiche grazie alla sua leadership in Italia ed in Europa e la sua presenza in oltre 60 paesi. Sul mercato italiano Bolton Food è presente con i marchi Rio Mare e Palmera. Fanno parte del portafoglio Food di Bolton altri importanti marchi come Saupiquet, Isabel e Cuca.
Nel 2021 il Gruppo Bolton ha anche finalizzato l’acquisizione di Wild Planet, la prima azienda di frutti di mare in scatola sostenibili su larga scala negli Stati Uniti.
Bolton Food ha sede a Milano ed è presente con uffici in Francia, Spagna, Ecuador e Colombia.
A Cermenate, in provincia di Como, ha sede il più grande stabilimento di Bolton Food. A questo si aggiungono gli stabilimenti di Quimper (Francia), O’Grove e Cabo de Cruz (Spagna), Agadir (Marocco), Manta (Ecuador).
Da sempre impegnata nella pesca sostenibile e nella tutela degli ecosistemi marini, attraverso partnership trasformative con importanti NGO come WWF e OXFAM, Bolton Food ha come obiettivo quello di diventare l’azienda di tonno più sostenibile per il mondo.
http://www.boltongroup.net