Approvato il bilancio 2023 di Valsoia: crescono ricavi e vendite all’estero

Valsoia registra ricavi di vendita a 112,8 milioni di euro e le vendite all'estero fanno +7,9%. Cresce sia la divisione Food salutistica che la tradizionale.

0
15

Valsoia conferma l’andamento positivo dei ricavi nell’anno 2023, in crescita sia per la Divisione Food Salutistico (+5,1%) che Food Tradizionale (+26,5%). Le vendite all’estero hanno proseguito la loro crescita (+7,9%) nonostante una stagionalità del gelato meno favorevole rispetto ai risultati record dell’anno precedente.
Anche il 2023 è stato caratterizzato da una rilevante crescita dei costi che hanno condizionato l’EBITDA, contenendolo sostanzialmente allo stesso livello dell’esercizio precedente. La Società ha confermato la sua eccellente solidità finanziaria pari a 27,3 milioni di Euro.
Il controllo dei costi di acquisto e delle marginalità sono stati la priorità anche per l’esercizio 2023, unitamente al continuo sostegno che proseguirà anche nel 2024 ai consumi delle marche, in particolare attraverso i costanti e crescenti investimenti in comunicazione.
Nel corso dell’anno, Valsoia ha implementato i piani di innovazione, presentando numerose novità sia nel mercato Salutistico che in quello del Food Tradizionale.
Il secondo anno di gestione della margarina Vallè è stato molto positivo, così come la partenza della distribuzione del gelato tradizionale Häagen-Dazs, leader in molti tra gli 80 paesi worldwide dove opera.
In un contesto di mercato alimentare italiano segnato dalla contrazione dei consumi a seguito della elevata inflazione, è di particolare rilievo l’andamento positivo dei volumi delle marche Salutistiche e Food tradizionale accompagnate in molti segmenti di mercati da una crescita della quota consumi sia a valore che a volume. Ottime, in particolare, le performance della Piadina Loriana e delle confetture Santa Rosa.
Valsoia ha proseguito con successo le vendite al consumatore via e-commerce attraverso Amazon ed altre piattaforme internazionali, migliorando decisamente i relativi ricavi di vendita.

“Esprimo soddisfazione per lo stato di salute delle nostre marche, unitamente alla solidità finanziaria della Società, che ci proiettano con fiducia alle sfide di crescita previste nei nostri piani per i prossimi anni”, così ha commentato il Presidente Lorenzo Sassoli de Bianchi.

PRINCIPALI INDICATORI ECONOMICI

 

Indicatori Economici (migliaia di Euro) 2023 2022 Variazione
Euro % Euro % Euro %
Ricavi di vendita totali 112.818         100,0        101.320           100,0            11.498             +11,3%

 

Totale Ricavi e Proventi 115.297 102,2 103.662 102,3 11.635 +11,2%
Risultato operativo lordo (EBITDA) (*)  

12.508

 

11,1

 

12.448

 

12,3

 

60

 

+0,5%

Risultato operativo netto (EBIT) 9.655 8,6 9.755 9,6 (100) -1,0%
Risultato ante imposte 10.355 9,2 11.058 10,9 (702) -6,3%
Imposte (totali) ed effetti fiscali non ricorrenti  

(3.131)

 

2,8

 

(3.082)

 

3,0

 

(49)

 

-1,6%

Utile netto del periodo 7.224 6,4 7.976 7,9 (752) -9,4%

(*) Risultato intermedio non definito come misura contabile nell’ambito dei principi contabili IFRS: pertanto i criteri di definizione di tale parametro potrebbero non essere omogenei con quelli adottati da altre società. Con riferimento a tale risultato intermedio, per una migliore comprensione si evidenzia che l’EBITDA di Bilancio 2023 è stato influenzato negativamente per l’effetto economico del piano di Stock Options Plan per 549 mila Euro (75 mila Euro nel 2022) e positivamente per gli effetti di riclassifica a conto economico derivanti dall’applicazione dell’IFRS16 per 735 mila Euro (672 mila Euro nel 2022).

Valsoia SpA: eventi rilevanti e andamento della gestione.

Nell’anno 2023 la Società ha registrato Ricavi di Vendita pari a 112,82 milioni di Euro con un incremento del
+11,3% (+11,50 milioni di Euro) rispetto alla chiusura dell’esercizio precedente (pari a 101,32 milioni di Euro) già in crescita del +11,4% (+10,37 milioni di Euro) sull’anno 2021.
La crescita dei ricavi è da ricondurre sia all’incremento della Divisione Food Salutistico (Marca “Valsoia Bontà e Salute”) sia all’andamento positivo della Divisione Food Tradizionale (Marche Piadina Loriana, Santa Rosa confetture, Diete.Tic, Weetabix, Oreo O’s Cereali, Margarina Vallè e Häagen-Dazs).
I consumi in Italia (totale mercati “grocery” Distribuzione Moderna) sono nell’anno positivi a valore (+7,9% fonte NielsenIQ) mentre risultano in sensibile contrazione i volumi (-1% vs pari periodo precedente; “Grandi Marche” – 3,7%).
La diminuzione nei consumi reali ha caratterizzato sostanzialmente tutto l’anno 2023 confermando i primi segnali negativi registrati dal terzo quadrimestre 2022, conseguenza della importante crescita inflattiva.
In questo scenario le grandi Marche hanno registrato una riduzione della loro quota di mercato (-1,3 punti quota vs pari periodo precedente) a fronte di una crescita in particolare delle private label (+1,1 punti quota vs pari periodo precedente).
I principali mercati in cui opera la Società (21 categorie merceologiche monitorate da NielsenIQ) evidenziano, nel corso del 2023, un rallentamento dei consumi in particolare per alcuni segmenti del mercato dei prodotti “Salutistici” mentre è migliore l’andamento generale nell’ambito del mercato dei prodotti del “Food Tradizionale”.
Le Marche della Società hanno registrato un andamento dei consumi sostanzialmente allineato ai rispettivi mercati, con una crescita della quota volume in 12 delle 21 principali categorie di mercato in cui opera la Società. Tale crescita è sintomatica di una solida “Brand equity” anche in presenza di sensibili incrementi nei prezzi al consumo.
Positivo il primo anno di distribuzione del gelato Häagen-Dazs unitamente all’ottimo secondo anno di distribuzione della Margarina Vallè che in un mercato stabile ha visto crescere sia i propri volumi che le quote di mercato.
Le vendite all’estero evidenziano nei 12 mesi dell’esercizio 2023 un incremento del +7,9% sul pari periodo. L’andamento dell’anno è stato condizionato da una stagione del gelato ritardata nella partenza dei consumi in tutta Europa.
L’esercizio in esame è stato ancora caratterizzato da una rilevante spinta inflattiva sui costi già a partire dal mese di gennaio nonostante una riduzione dei costi energetici. I rilevanti extra costi hanno coinvolto materie prime, imballi, logistica e servizi andando a sommarsi ai già straordinari incrementi dell’anno 2022, imponendo alla Società nuovi listini negoziati con i retailers durante la primavera 2023. Questo scenario ha coinvolto tutte le Aziende del Largo Consumo sia in Italia che in Europa ed è la ragione della reiterata forte inflazione dei prezzi al consumo nei mercati alimentari.
La Società ha fronteggiato nel 2023 un secondo anno di straordinari extra costi del venduto e della logistica valutabili in circa +9 milioni di Euro, da aggiungersi ai +11 milioni di Euro già sostenuti nell’anno 2022, operando con responsabilità verso il Consumatore, i propri Fornitori ed i Retailers.
Sono stati comunque difesi o migliorati i volumi di vendita, e per alcune linee di prodotti o Marche incrementate le quote di mercato anche grazie al prosieguo degli investimenti in comunicazione e consumer marketing realizzati durante il corso dell’anno 2023.

L’Utile Netto del periodo è pari a 7,22 milioni di Euro, in contrazione rispetto all’esercizio precedente del 9,4% (-0,75 milioni di Euro), con un indice percentuale che si attesta al 6,4% dei ricavi rispetto al 7,9% del pari periodo. Il calo è sostanzialmente attribuibile ai minori proventi finanziari sopra commentati.

Descrizione

(dati in migliaia di Euro)

2023 2022 Variazione
Euro Inc.% Euro Inc.% %
Prodotti Divis.ne Salutistica (a) 56.992        50,5             54.215        53,5              +5,1%

Prodotti Divisione Food (b) 43.782 38,8 34.599 34,1 +26,5%
Altri (c) 2.343 2,1 3.513 3,5 -33,3%
TOTALE RICAVI ITALIA 103.117 91,4 92.327 91,1 +11,7%
Vendite Estero 9.701 8,6 8.993 8,9 +7,9%
TOTALE RICAVI 112.818 100,0 101.320 100,0 +11,3%

 (a)      Marchi Valsoia Bontà e Salute, Vitasoya, Naturattiva
(b)      Marchi Santa Rosa (solo confetture), Diete.Tic, Loriana, Weetabix, Oreo Cereali, Vallè (commissioni di vendita), Häagen-Dazs.
(c)      Integratori, Prodotti industriali