Mercanti di Spirits. The Grand Tour a Riccione con Tequila e Mezcal

0
159

Mercanti di Spirits, distributore nazionale di eccellenze food & beverage, annuncia per il 12 giugno una tappa del THE GRAND TOUR a Riccione.

The Grand Tour è un’avventura coinvolgente nel mondo degli spirits guidata da Stefano Talice, direttore vendite e brand ambassador di Mercanti di Spirits. Con la sua maestria e con grande entusiasmo, Stefano Talice condividerà esperienze, competenze e segreti e trasporterà, attraverso le innumerevoli proposte di qualità del catalogo Mercanti di Spirits, bartender e appassionati nel vibrante mondo dei liquori e dei distillati di pregio.

In questa quarantacinquesima tappa l’agave sarà grande protagonista, con storia e aneddoti su Tequila e Mezcal, e la degustazione dei Tequila Tres Sombreros 100% Agave e dei Mezcal Planta Santa, distribuiti in esclusiva per il mercato italiano da Mercanti di Spirits.
I Tequila Tres Sombreros sono prodotti dalla Cooperativa Tequilera La Magdalena fondata nel 1998 a Los Altos, la zona della Regione di Jalisco con la più alta vocazione per la produzione di Tequila. Questi sono prodotti utilizzando il 100% del più puro Agave Blu proveniente dalla zona di Los Altos de Jalisco (Mexico), in Aranda, che rappresenta un’area ideale per la crescita della pianta, in quanto caratterizzata da precipitazioni moderate, temperature medie e terreni argillosi e porosi con una buona aerazione, nonché un alto contenuto di ferro, che produce il caratteristico colore rossastro della zona e si traduce in tequila dolce, fruttata e con gradevoli note erbacee.
I Mezcal Planta Santa nascono Tlacolula Oaxaca dove con forza crescono i campi di maguey espadín di cui si prende cura un esperto maestro mezcalero, da quando la pianta è un seme e fino al raggiungimento della maturazione, tra i 6 e gli 8 anni.

La masterclass si terrà da INDACO in Viale Antonio Gramsci e la prenotazione è obbligatoria. La sera poi, a partire dalle 19:30, sarà possibile degustare cinque cocktail realizzati con i prodotti oggetto della masterclass.

Fonte: Horecanews.it