Coldiretti e Filiera Italia: alleanza per i biocarburanti sostenibili nel quadro del G7

0
4

Coldiretti e Filiera Italia hanno deciso di sottoscrivere la dichiarazione congiunta per il ruolo strategico e insostituibile dei biocarburanti sostenibili per il raggiungimento progressivo degli obiettivi di emissioni Net zero e per la defossilizzazione del settore dei trasporti. La firma arriva nel corso del Forum Internazionale sui Biocarburanti Sostenibili promosso dal ministero dell’Ambiente nell’ambito del G7 che ha visto la partecipazione di esperti internazionali, rappresentanti governativi e stakeholder con l’obiettivo di esplorare e promuovere il ruolo essenziale, le tecnologie avanzate e le pratiche sostenibili nel settore dei biocarburanti.

“C’è un impegno iniziato anni fa nell’ottimizzazione e nella produzione di feedstock per biocarburanti sostenibili con importanti attori del settore a cominciare da Bonifiche Ferraresi ed Eni ma anche nel settore biogas/biometano con il CIB (Consorzio Italiano Biogas) – ha spiegato l’Ad di Filiera Italia Luigi Scordamaglia presente al ForumAbbiamo fortemente voluto in particolare nella parte della dichiarazione che prevede la promozione di una cultura di economia circolare e di creazione di valore locale di crescita e di occupazione attraverso una Supply chain sostenibile e innovativa. Importante – prosegue – che la dichiarazione preveda la transizione verso un’agricoltura sempre più sostenibile (prendendo di fatto come modello quella italiana) anche attraverso il ruolo essenziale di sequestro del carbonio dell’attività agricola. È per questo – conclude Scordamaglia – che abbiamo chiesto insieme agli altri ai leader del G7, prendendo di fatto a modello il sistema agricolo sostenibile del nostro Paese, di aumentare a livello globale le pratiche agricole sostenibili, l’agricoltura di precisione, la produzione di feed stock per biocarburanti in aree marginali e degradate da ripristinare. Tutte cose che di fatto Coldiretti e Filiera Italia fanno ormai da anni”.

Tra gli obiettivi principali del forum, anche quello di esplorare le possibilità di collaborazione internazionale per supportare la ricerca e lo sviluppo di soluzioni di biocarburanti avanzate e creare una rete di contatti tra i partecipanti per facilitare lo scambio di idee e l’avanzamento congiunto verso gli obiettivi climatici accelerando gli sforzi a livello globale verso sistemi energetici a emissioni zero, utilizzando carburanti a zero e bassa emissione entro la metà del secolo.