Mortadella Bologna IGP: primi 9 mesi del 2023 in crescita

0
10

Nei primi nove mesi del 2023 sono stati prodotti 28,8 milioni di kg di Mortadella Bologna IGP, e venduti oltre 25 milioni di kg. Rispetto allo stesso periodo del 2022 la produzione è cresciuta del 5,0% e le vendite del 4,0% (dati forniti dall’organismo di controllo IFCQ certificazioni). L’affettato in vaschetta conferma la tendenza decennale ad una costante crescita, registrando un aumento del 7,9%, a riprova della preferenza del consumatore finale per un formato comodo, pratico e di facile scorta.
In Italia la GDO si conferma il principale canale di vendita con una quota del 54,6%, seguita dal Normal Trade col 28,5% e dal Discount col 16,9%.

Il 20,4% delle vendite è destinato alle esportazioni, prevalentemente nei Paesi UE, tra quest’ultimi Francia e Germania rappresentano i principali mercati di riferimento, con quote del 30% e del 25%. In generale, le vendite in UE hanno registrato complessivamente un aumento del 9,8% rispetto ai primi nove mesi del 2022. In particolare, in Germania e Spagna le esportazioni di Mortadella Bologna IGP sono cresciute a doppia cifra, registrando un incremento, rispetto ai primi nove mesi del 2022, rispettivamente del 17,3% e 13,0%.

“Siamo estremamente orgogliosi delle performance nei primi 9 mesi perché, in controtendenza con la battuta d’arresto nella crescita dei prodotti mass-market in Europa, confermata dal basso trend di crescita della salumeria (+1,9% – dati NielsenIQ), la Mortadella Bologna IGP ha continuato la sua inarrestabile crescita sia nel mercato interno (+4,0%) che all’estero (+7,9%). Questo significa che la scelta del Consorzio di puntare sul posizionamento unico e distintivo di un prodotto garantito dal riconoscimento europeo IGP – con una lunga storia e tradizione, ma anche frutto di una costante ricerca e innovazione per andare incontro ai consumatori – si è rivelato premiante. In questo periodo, più che mai, una garanzia di qualità riconosciuta” – afferma Guido Veroni, presidente del Consorzio italiano tutela Mortadella Bologna

La comunicazione dei dati di produzione e vendita è un’iniziativa che rientra nel programma di “DELI M.E.A.T. Delicious Moments European Authentic Taste”, il progetto promozionale e informativo che unisce tre consorzi agroalimentari per la tutela dei salumi DOP e IGP, cofinanziato dall’Unione Europea e rivolto al mercato italiano e francese. La campagna prevede la promozione delle seguenti eccellenze alimentari: Mortadella Bologna IGP, Salamini Italiani alla Cacciatora DOP, Zampone Modena IGP e Cotechino Modena IGP con l’obiettivo di contribuire ad aumentarne il livello di conoscenza e riconoscimento e la competitività e il consumo consapevole in Italia e in Francia.

Il Consorzio italiano tutela Mortadella Bologna si è costituito nel 2001, a seguito del riconoscimento dell’IGP alla Mortadella Bologna – avvenuto nel 1998 – e al conseguente avvio della certificazione da parte dei produttori. Il Consorzio, che ha come scopo la tutela e la valorizzazione della Mortadella Bologna IGP, in collaborazione con il Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali promuove la Mortadella Bologna IGP e svolge attività di difesa del marchio e della Denominazione dalle imitazioni e dalle contraffazioni.
Il Consorzio garantisce un’alta qualità di base che ogni produttore migliora secondo la propria esperienza e professionalità. Un’attività costante che ha come unico obiettivo, che è anche la finalità di tutte le aziende, con i loro marchi, di garantire ai consumatori un prodotto dalle caratteristiche uniche per qualità e gusto, un prodotto ad alto valore nutrizionale, con una composizione di proteine nobili, minerali e grassi insaturi perfettamente in linea con le tendenze della moderna scienza nutrizionale.