Caseificio Comellini presenta a CIBUS 2024 il nuovo formato dello Squacquerone di Romagna DOP

0
2

Comellini, storico caseificio di Castel San Pietro Terme, sarà presente a CIBUS 2024, il Salone internazionale dell’alimentazione in programma alle Fiere di Parma, dal 7 al 10 maggio.

Presso il Padiglione 2 stand A 038 si potranno degustare le specialità della tradizione emiliano romagnola e italiana dei formaggi freschi a marchio del Caseificio Comellini, tra cui lo Squacquerone di Romagna DOP presentato in fiera nel nuovo formato da 200gr. Il gusto del formaggio vaccino fresco dal colore madreperla, ricco di fermenti lattici autoctoni che gli conferiscono una scioglievolezza senza paragoni, è di produzione storica del Caseificio Comellini e si presenta oggi in un formato ancora più funzionale, perfetto anche per le famiglie unipersonali e, soprattutto, in grado di favorire un consumo veloce e senza sprechi.

In primo piano ci sarà anche la linea Comellini senza lattosio, una gamma innovativa che segue le ultime tendenze di consumo e che ripropone i formaggi della tradizione emiliano romagnola nella versione lactose free.  Realizzati utilizzando caglio vegetale estratto dal cardo selvatico, della gamma fanno parte Squacquerone, Casatella, Formaggio di Castel San Pietro e Stracchino. La linea è interamente certificata con il Marchio Lfree, l’unica certificazione riconosciuta a livello internazionale che garantisce i prodotti lactose free, dando un’ulteriore garanzia ai propri consumatori.

Luca Comellini, Amministratore Delegato di Caseificio Comellini, dichiara: “Dopo diversi anni di partecipazione al CIBUS, siamo entusiasti di tornare ancora una volta portando l’innovazione e il gusto dei nostri formaggi, mix sapiente di amore per la tradizione e il nostro territorio. Quest’anno puntiamo sulla nostra speciale linea senza lattosio, oltre che sull’immancabile Squacquerone di Romagna DOP nel nuovo formato da 200gr che rispetta il nostro impegno contro lo spreco verso un sistema alimentare più efficiente e sostenibile”.

Caseificio Comellini – https://www.caseificiocomellini.com
Con un fatturato di 12,2 milioni di euro nel 2023 il Caseificio Comellini si colloca come una realtà emergente, con una produzione concentrata sui formaggi freschi, come la Casatella, lo Stracchino degli Angeli, il Formaggio di Castel San Pietro e la Mousse di Latte. Insieme alla recente introduzione di una speciale linea senza lattosio (<0,01%) realizzata con caglio vegetale, l’azienda arriva ad oltre 29 referenze diverse per formato e tipologia di prodotto, sia a libero servizio sia per il banco gastronomia. Il focus della produzione casearia rimane però lo Squacquerone di Romagna DOP, di cui il Caseificio Comellini è storico produttore, oltre che uno tra i promotori delle iniziative che hanno condotto all’adozione del disciplinare di produzione portato a compimento nel 2012. La gamma di formaggi freschi viene realizzata interamente con latte italiano, di cui la maggior parte raccolto direttamente in Emilia-Romagna a km zero. Fortemente radicato nel territorio, questo player opera in filiera controllata con l’applicazione di rigorose procedure operative, controlli e analisi di laboratorio costanti, garantendo formaggi con elevati standard organolettici ed igienico-sanitari, grazie anche alla certificazione IFS higher level.