Verdure surgelate Orogel, un alleato irrinunciabile per il foodservice

0
27

Che siano per farcire un panino, accompagnare un secondo, condire un primo o realizzare un finger food, le verdure non possono mai mancare nell’offerta di un locale. Inserirle in menù significa però un dispendio di tempo non indifferente, fra mondatura, taglio e precottura. La soluzione la offre Orogel: vegetali coltivati in modo naturalmente sostenibile e surgelati poco dopo la raccolta, così da mantenere intatte le loro proprietà organolettiche e nutrizionali. Pronti in pochi minuti, sono un alleato irrinunciabile per i professionisti della ristorazione, per preparare più velocemente qualsiasi ricetta a base di verdure, da quelle più elaborate a quelle più semplici.

Un time saving che si traduce in una vera e propria svolta per le cucine professionali. Un esempio concreto? “Per pulire, tagliare e precuocere 1 kg di melenzane fresche, un professionista impiega circa 30 minuti. Scegliendo i surgelati Orogel, gran parte di quella mezz’ora può essere risparmiata e dedicata ad altro” conferma lo chef Gaetano Ragunì, a capo del Team Chef di Orogel. “Fra l’altro, quel chilo di melenzane fresche, dopo la precottura si sarà ridotto del 40% circa. Dopo mezz’ora di lavoro, dunque, di fatto si sarà riusciti a ottenere solo 600g di melanzane. Uno scarto che con le verdure surgelate non si verifica in cucina: 1 kg di vegetali in busta corrisponde a 1 kg effettivo. Questo consente anche un maggior controllo del food cost”.

Oltre a permettere un notevole risparmio di tempo, manodopera, costo e anche energia (poiché non serve la precottura), i surgelati Orogel aiutano anche ad abbattere gli sprechi in cucina. “La loro shelf life è di 18 mesi garantita unicamente dal conservante più naturale di tutti, il freddo, senza aggiunta di additivi, contro quella dei vegetali freschi precotti, che si conservano al massimo per 2 giorni” spiega ancora Ragunì. “Inoltre, grazie al procedimento Individually Quick Frozen, il sistema di surgelazione per singola unità, con il prodotto surgelato Orogel si utilizza solo la quantità che effettivamente serve, continuando a conservare il resto in freezer. Una dosabilità funzionale al monitoraggio del corso porzione e alla riduzione quantificabile dello spreco”.

Il tutto con la massima attenzione alla qualità. “Tutti vegetali Orogel vengono coltivati dai 1.600 soci agricoltori a cielo aperto, in modo naturalmente sostenibile e rispettando il calendario agronomico, nei territori più vocati per ogni coltura così da offrire la migliore varietà di prodotti,” aggiunge lo chef Ragunì. “Vengono raccolti all’esatto punto di maturazione e surgelati entro poche ore, conservando in modo naturale il loro bouquet perfetto di sapori, aromi e qualità nutritive”.

Una garanzia per i professionisti della ristorazione, che hanno così a disposizione verdura fresca tutto l’anno. Grazie all’ampiezza di gamma, possono inserire in menù qualsiasi ortaggio desiderino, affidandosi a un’azienda che assicura materie prime che rispettano la stagionalità, provenienti da una filiera controllata, colte al momento giusto e quindi ricchi di gusto, sapore e profumo.

Componente di servizio, time saving, gusto, qualità e valori nutrizionali rendono i surgelati Orogel una scelta ideale per i professionisti della ristorazione.

Orogel è il primo produttore in Italia di vegetali surgelati e tra i leader del mercato retail e del settore food service, pur rimanendo solidamente ancorata con le radici al suo territorio e ai suoi valori fondanti. La sua mission è portare in tavola tutta la meraviglia della natura e del freddo. I suoi vegetali sono coltivati in modo naturalmente sostenibile dai soci produttori, colti e subito surgelati, mantenendo così intatti i loro sapori e aromi. Prodotti sani e freschi, per fare il pieno di gusto e benessere.