Apre in provincia di Cosenza il cocktail bar Mayami

Nicholas Gardina torna in Calabria per partecipare all'apertura del cocktail bar Mayami, dopo un'importante carriera nella mixology a Miami, negli USA.

0
272

Importante debutto imprenditoriale per il bartender italiano Nicholas Gardina, formatosi alla MIXOLOGY Academy di Roma e a trent’anni già tra i più apprezzati professionisti del settore in Florida.

Nicholas, di Corigliano Rossano (Cosenza), dopo una splendida carriera tra Canada e Usa, a fine giugno inaugurerà il suo primo locale a Roseto Capospulico, cocktail bar sulla spiaggia dello stabilimento balneare Lido Cala Castello, aperto dalle 8 del mattino alle 2 di notte.

Capienza fino a 1000 persone, investimento di circa 30.000 €, 5 collaboratori di cui 3 a tempo pieno, anche questi provenienti dalla MIXOLOGY Academy.

Si chiamerà Mayami scritto come pronunciano Miami le comunità latine – spiega Gardina – ricordando la città che mi ha permesso di diventare in breve tempo un bar manager tra i più quotati di catene come BICE”.

Grand opening il 21 giugno dalle 18 all’1 – ingresso libero.

Il locale offrirà aperitivi con dj set ogni week end e una drink list degna di nota che comprende l’Original Mojito, il mojito nella versione originale cubana realizzato senza pestare gli ingredienti, per far risaltare meglio i rispettivi sapori, i cocktail “giant” in formato xxl “Miami style”, e quelli a base di vodka e frutta tropicale dalla consistenza schiumosa, serviti in originali bicchieri a forma di vasca da bagno.

Nicholas Giardina: da barman a chiamata ad assistant manager a Miami. Una carriera basata sulla formazione e l’intraprendenza

Nicholas Giardina, di Corigliano Rossano (Cosenza), si avvicina al mondo del bar a 15 anni quando inizia a collaborare come aiuto diurno nel locale di un amico.

Dopo essersi diplomato all’Istituto alberghiero, fa pratica dietro al bancone prima come barman a chiamata, nei locali della sua cittadina, poi durante la stagione estiva e invernale, in alcuni villaggi turistici del Nord e Sud Italia.

Il primo impiego ‘fisso’ da bartender arriva a Roma, in un cocktail bar. Qui un cliente gli propone di andare a lavorare nell’hospitality in Canada e Nicholas vorrebbe accettare la sfida ma, parlandone in famiglia, si rende conto di non avere l’esperienza necessaria per affrontare un’avventura di questo tipo. La madre gli consiglia di intraprendere un percorso di specializzazione e gli parla della MIXOLOGY Academy, che frequenta il figlio di una sua amica. Nel 2017, Nicholas si iscrive quindi al corso di Global Bartender dell’Accademia, nella sede di Roma.

In soli due mesi Nicholas termina gli studi ed è finalmente pronto a spiccare il volo per Toronto, dove va a fare il bartender banconista in una trattoria italiana. Durante le ferie in Calabria, un amico gli parla della Florida e delle sue numerose opportunità di lavoro. Stanco delle temperature rigide del Canada e propenso ad affrontare una nuova sfida, nel 2018 Nicholas si trasferisce dunque a Miami dove viene assunto come bartender al ristorante e cocktail bar “Mercato della Pescheria” della compagnia di ristorazione Vida&Estilo.

Grazie al suo talento e alla sua voglia di imparare, il giovane brucia le tappe: dopo un anno soltanto viene chiamato dalla catena Bice che gli offre il ruolo di bar manager del locale situato sulla celeberrima Ocean Drive all’interno dell’Hotel Cardoso, l’albergo della cantante e attrice cubana Gloria Estefan. In poco tempo Nicholas diventa uno dei manager di riferimento dell’azienda.

Tuttavia, a cambiare ancora una volta le cose, questa volta è l’emergenza Covid-19: nel 2020 la catena Bice è costretta a chiudere e Nicholas, per aggirare il problema del lockdown, si trasferisce a Huston, in Texas, dove può trovare occupazione in un prestigioso albergo.

Tutto procede bene, ma poi viene ricontattato dalla compagnia Vida & Estilo, la prima realtà che aveva creduto in lui, che gli propone di diventare assistant manager, seconda posizione più alta nella catena manageriale del gruppo, per gestire un nuovo ristorante cocktail bar a Miami. Nicholas accetta e si prepara seguendo un training di 3 settimane al Caesar Palace di Las Vegas, l’hotel dove viene girato l’iconico film hollywoodiano “Una notte da leoni”. All’inizio del 2022 comincia a sentire nostalgia dell’Italia e decide di tornare in Calabria per dare vita ad un proprio progetto insieme all’amico e socio Antonello Lombisani: aprire un locale in grado di portare l’atmosfera di Miami anche sul litorale ionico. Così nasce il Mayami.

Ai giovani che vorrebbero intraprendere la professione di bartender Nicholas dice: “È più difficile coronare il proprio sogno in Italia che a Miami. Studiate, non abbiate paura di viaggiare, ma soprattutto imparate a non mollare mai!”

Fonte: Horecanews.it