Giornata Mondiale del Tonno. Bolton: nel 2023 il 93,7% di tonno proveniente da pesca responsabile

0
156

In occasione della Giornata Mondiale del Tonno, Bolton Food – la principale Business Unit di Bolton e leader in Italia del mercato delle conserve ittiche con i marchi Rio Mare, Saupiquet, Isabel e Cuca – conferma l’impegno per la salvaguardia degli oceani annunciando insieme a WWF che, nel periodo gennaio-dicembre 2023, ha raggiunto
l’importante risultato pari al 93.7% di approvvigionamento di tonno proveniente da attività di pesca certificate MSC (Marine Stewardship Council) o coinvolte in progetti di miglioramento della pesca (Fishery Improvement Projects – FIPs) solidi e credibili.

Questo risultato è stato raggiunto nell’ambito della partnership trasformativa con WWF, volta a promuovere soluzioni che inducano l’industria ittica a adottare politiche e pratiche sostenibili per ridurre il proprio impatto sugli ecosistemi marini come parte di una roadmap condivisa. Dal 2017 Bolton Food collabora con WWF per far sì che la sua filiera del tonno sia trasparente e responsabile con l’obiettivo di avere il 100% di approvvigionamento da attività di pesca certificate MSC o da progetti di miglioramento della pesca (Fishery Improvement Projects – FIPs) entro il 2024.

Nell’ottica di elevare gli standard di pesca sostenibile, la partnership si è prefissata dei criteri ancora più ambiziosi rispetto alla provenienza della materia prima. Seguendo questi criteri, l’azienda si impegna a non approvvigionarsi da stock sovrasfruttati o a rischio di sovrasfruttamento, a prediligere attività di pesca gestite in modo efficace per prevenire l’impatto sulle altre specie e sugli habitat, e a garantire la conformità alle leggi e ai regolamenti applicabili in materia di pesca e di diritti umani lungo tutta la sua filiera. In linea con questo approccio, nel 2023 è stata attestata la provenienza da pesca sostenibile dell’87,3% del tonno acquistato da Bolton Food.

Per questo motivo, coerentemente con il commitment di aumentare l’acquisto di tonno da fonti sostenibili, sempre nel 2023 Bolton Food ha partecipato a una campagna di sensibilizzazione lanciata da WWF, GTA (Global Tuna Alliance) e TUPA (Tuna Protection Alliance) sullo stato critico del tonno pinna gialla nell’Oceano Indiano il cui stock risulta essere da tempo sovra sfruttato, scegliendo di ridurre del 30% (rispetto ai volumi del 2020) il suo
approvvigionamento e preferendo stock sostenibili e in salute entro il 2025. Secondo il
Comitato scientifico della Commissione per il tonno dell’Oceano Indiano (IOTC), l’organizzazione intergovernativa responsabile della gestione del tonno e delle specie affini nella regione, per garantire la conservazione e l’uso appropriato degli stock ittici e incoraggiare lo sviluppo sostenibile della pesca, infatti, una riduzione del 30% delle catture di tonno pinna gialla (rispetto alle catture del 2020) implicherebbe una possibilità del 67% di permettere allo

stock di tornare in salute entro il 2030 (circa due generazioni). L’azienda ha lavorato in questa direzione e il suo sourcing nel 2023 è diminuito di oltre il 67% rispetto ai livelli del 2020.

In qualità di leader, Bolton Food crede di avere la responsabilità di influenzare il modo in cui operano le aziende del settore ittico, incentivando un cambiamento positivo verso migliori standard di sostenibilità all’interno della filiera attraverso il proprio esempio. Per questo motivo, l’azienda è impegnata in attività di advocacy indirizzate verso i principali player delle conserve ittiche.
Siamo orgogliosi di aver raggiunto un importante obiettivo che concretizza il nostro impegno e compiuto un ulteriore passo per la salvaguardia degli oceani all’interno di una roadmap condivisa con un partner di grande valore. Insieme a WWF ci siamo posti l’obiettivo sfidante di fornirci al 100% da una filiera responsabile entro il 2024 e siamo fiduciosi che presto raggiungeremo questo ambizioso traguardo”, dichiara Luciano Pirovano, Chief Sustainability Officer Bolton Food & Tri Marine. “Coerentemente con il nostro motto “Partnership is our leadership”, abbiamo scelto di collaborare con un partner credibile e competente come supporto concreto in questo percorso che abbiamo intrapreso e perché crediamo che sia fondamentale essere l’esempio per guidare gli altri attori del comparto verso un cambiamento di rotta basato su pratiche sostenibili”.
“La collaborazione con Bolton Food, giunta al suo settimo anno, rappresenta un passo cruciale nel nostro impegno per la trasformazione dei mercati e la conservazione dei nostri oceani. Collaborare con attori diversi è essenziale per raggiungere gli obiettivi di una pesca sostenibile e ben gestita, che non solo preservi la salute dei nostri mari, ma assicuri anche la sicurezza alimentare e i mezzi di sussistenza per milioni di persone nel mondo. Siamo consapevoli che il percorso verso la sostenibilità è lungo e in costante evoluzione. Pertanto, ci impegniamo a continuare a definire le migliori pratiche per il settore e ad affrontare le sfide future, nel nome del nostro oceano condiviso”, dichiara Isabella Pratesi, Direttrice Conservazione WWF Italia.

Un impegno per la filiera ittica che coinvolge anche i consumatori attraverso il Marchio Rio Mare e la sua campagna di educazione e sensibilizzazione “Insieme per gli Oceani” per una pesca sostenibile e un consumo responsabile di prodotti ittici.

 

Bolton Food è la Business Unit operativa nella produzione e commercializzazione dei prodotti e dei marchi alimentari di Bolton, un’impresa multinazionale familiare italiana che da oltre 70 anni produce e distribuisce produce e distribuisce una vasta gamma di marche innovative e sostenibili.
Bolton Food è uno dei principali player a livello mondiale nel mercato delle conserve ittiche grazie alla sua leadership in Italia ed in Europa e la sua presenza in oltre 60 paesi con 14 marchi tra cui Rio Mare, Saupiquet, Isabel e Cuca.
Da sempre impegnata nella pesca sostenibile e nella tutela degli ecosistemi marini, attraverso partnership trasformative con importanti NGO come WWF e OXFAM, Bolton Food ha come obiettivo quello di diventare l’azienda di tonno più sostenibile per il mondo. http://www.boltongroup.net
Bolton è una multinazionale a conduzione familiare che ogni giorno arricchisce i cuori e le case delle famiglie producendo e distribuendo una gamma diversificata di marchi di fiducia che migliorano il loro mondo, amati da generazioni. L’azienda ha un fatturato di 3,2 miliardi di euro (2023), opera in oltre 150 Paesi e impiega 11.000 persone in 55 uffici, 17 stabilimenti e 8 laboratori di ricerca e sviluppo a livello globale. Bolton fa la differenza ogni giorno abbracciando la sostenibilità economica, sociale e ambientale. Questo include la collaborazione con diverse ONG, come WWF, Oxfam, ISSF, ValoreD e Banchi Alimentari Europei, e il sostegno a progetti nel campo dell’istruzione, della salute, della ricerca scientifica e della conservazione ambientale.