Emmentaler svizzero DOP ha scelto il creator Matteo Rizzi per vivere Un Mese da Casaro

0
5

Emmentaler svizzero DOP, il formaggio svizzero più conosciuto al mondo e da sempre sinonimo di tradizione e artigianalità, lanciava lo scorso 26 febbraio una call to action davvero particolare: ‘Un Mese da Casaro’, invitando i suoi consumatori a partecipare alla selezione tramite la creazione di due brevi video da caricare sulla piattaforma unmesedacasaro.com per vivere per un mese intero come un vero casaro svizzero.

Una attività nata per assecondare la necessità, comune a moltissimi, di allontanarsi dalle città, di staccare con la routine, talvolta persino di cambiare vita completamente e che si sposa al meglio con la volontà di Emmentaler svizzero DOP di continuare a parlare alle nuove generazioni tramite l’esperienza diretta di quei valori, del saper fare e del know-how, proprie dei casari, e di condividere con loro quei principi che ispirano uno dei prodotti più amati: la qualità, l’amore per la natura, l’attenzione al benessere degli animali, l’artigianalità, la trasparenza dei processi e della supply chain. Valori che si ritrovano, appunto, in ogni fetta di Emmentaler svizzero DOP.

Il fortunato che inizierà oggi a vivere e a raccontarci questa esperienza è Matteo Rizzi, content creator italiano con la passione per lo sport, la fotografia e la natura; Il novello aspirante casaro porta avanti, fin da piccolo, le proprie passioni parallelamente all’attività agonistica di vela e a un percorso di studi in ingegneria gestionale. È già conosciuto nel mondo dei social come @matterizzi e molto apprezzato dalle nuove generazioni per i contenuti e le avventure in giro per il mondo che condivide con il suo pubblico. I suoi account social, infatti, contano rispettivamente 80,9 mila followers su Instagram e 75,1 mila su Tik Tok.

Sono davvero felice di esser stato scelto per vivere questa avventura e conoscere il mondo di Emmentaler svizzero DOP. Sin da bambino amo la montagna e la vita all’aria aperta, passione che ho ereditato dalla mia famiglia e dalle vacanze trascorse insieme. Per il mio lavoro, poi,  sono sempre alla ricerca di posti nuovi ed esperienze di vita e professionali diverse dalla mia” afferma Matteo Rizzi – Casaro per Un Mese.  “Questa opportunità mi darà la possibilità di condividere una nuova quotidianità con il mio pubblico, fuggire per un mese intero dai ritmi frenetici della città e vivere un mondo diverso dal mio, trascorrendo giornate movimentate e una routine tutta nuova, alla scoperta delle famose valli verdeggianti della Svizzera. Non vedo l’ora di conoscere Dyonis, mia guida e casaro di professione, di trascorrere con lui questo mese all’insegna della scoperta e di raccontare il tutto attraverso i video che caricherò su Vita da Casaro.”.

Lo scopo principale di questa attività, che lo impegnerà per un mese intero, è quello di immergere Matteo nel mondo di Emmentaler svizzero DOP e renderlo, attraverso la condivisione con il suo pubblico, testimone diretto del lavoro, della dedizione e della autenticità di chi, ogni giorno, produce un formaggio straordinario.
Sarà un vero e proprio diario quotidiano, infatti, quello che verrà raccontato da Matteo sulla piattaforma TikTok, sul profilo Vita da Casaro, che verrà attivato nella giornata del 22 aprile.
Ed è proprio nei contenuti pubblicati che condividerà i momenti più importanti, le sue emozioni in presa diretta, oltre alla tradizione e l’esperienza dei maestri casari.

È stato un grande piacere constatare il successo dell’operazione di recruiting di “Un Mese da Casaro” e prendere atto dell’entusiasmo con cui i giovani hanno partecipato al nostro invito a mandare le proprie candidature per vivere un mese alla scoperta dei segreti del nostro Emmentaler svizzero DOP” dice Giovanna Frova – Country Manager Switzerland Cheese Marketing. “Abbiamo ricevuto oltre 500 video, di cui 46 passati alla prima selezione. Ci hanno risposto ragazzi e ragazze dai 25 ai 40 anni, da tutte le parti d’Italia; questo ci conferma ancora una volta quanto il nostro formaggio e i suoi valori stiano a cuore ai Millennial. Ognuno si è ingegnato a modo proprio per rispondere alla nostra chiamata: chi raccontandoci la voglia di vivere un’”esperienza sabbatica” rispetto alla vita di tutti i giorni; chi il desiderio di scoprire i valori autentici di Emmentaler svizzero DOP e immergersi nella natura; chi raccontandoci in modo simpatico o emozionale una storia o aneddoto di vita, legati al nostro formaggio.”. E conclude: “Quando abbiamo visto il video di Matteo Rizzi non ci sono state esitazioni. Di Matteo ci ha colpito il suo profondo amore per la natura, per le cose autentiche, e la sua voglia speciale di immergersi in questa esperienza totalizzante. Ci è piaciuto il suo modo di raccontare che è appassionato, capace di intrattenere il pubblico e non vediamo l’ora di scoprirlo alle prese con il suo “mese da casaro.””.

Proprio oggi, 22 aprile 2024, Matteo Rizzi, scelto dalla giuria composta dal brand e dai mastri casari, partirà per vivere Un Mese da Casaro, dal cuore della Valle dell’Emme, per poi raggiungere il Käserei Engelburg, la cooperativa fondata oltre 120 anni fa che giornalmente produce Emmentaler svizzero DOP con il latte che arriva esclusivamente dai villaggi attigui al caseificio.

Matteo si incontrerà con Dyonis Eberle, sua guida in questa avventura, a Berna. I due saranno insieme ad Affoltern dove, immersi nella natura incontaminata della valle dell’Emme, scopriranno la storia di Emmentaler svizzero DOP al caseificio dimostrativo Emmentaler Schaukäserei.
Da qui si sposteranno alla volta di Engelburg, per iniziare l’esperienza quotidiana con i casari che lavorano ogni giorno con Dyonis.
Il caseificio è situato nel cantone di Sangallo, anch’esso luogo di produzione di Emmentaler svizzero DOP secondo il capitolato che annovera i cantoni di Argovia, Glarona, Lucerna, Svitto, Soletta, San Gallo, Turgovia, Zugo e Zurigo, nonché in parti del Canton Friburgo.
L’ultima tappa di questo viaggio vedrà l’aspirante casaro ospite della famiglia Meier che gestisce il caseificio Hüpfenboden, a Trubschachen. Qui affiancherà Minu e la sua famiglia nella produzione del formaggio e nelle loro attività quotidiane.

L’idea creativa e la direzione del progetto è ancora una volta di CHILD the Agency, l’agenzia creativa che ha sviluppato anche Share a Piece of You, la pluripremiata campagna di comunicazione internazionale di Emmentaler svizzero DOP rivolta ai Millennials.

Emmentaler DOP – L’originale svizzero dal gusto incomparabile 
Dolci pendii verdeggianti, incantevoli villaggi, case riparate da immensi tetti spioventi e ampie fattorie riccamente decorate contribuiscono alla magia della regione in cui viene prodotto questo formaggio, simbolo della Svizzera. Ogni forma è un pezzo di raffinato artigianato, perfezionato nel corso dei secoli nei 100 caseifici circoscritti nella valle del fiume Emme, Cantone di Berna e nei cantoni vicini. Il suo carattere tradizionale, il suo aspetto e la sua qualità eccezionale fanno sì che l’Emmentaler svizzero DOP sia riconosciuto in tutto il mondo come il «re dei formaggi». 
Per una forma di circa 95 kg occorrono 1200 litri di latte crudo naturale, acqua, caglio, colture di batteri, ma anche l’esperienza e le cure amorevoli e pazienti del casaro. Emmentaler svizzero DOP è assolutamente privo di additivi e organismi geneticamente modificati (OGM). Deve il suo caratteristico sapore al foraggio non insilato con cui sono nutrite le mucche, alla lavorazione tradizionale e all’utilizzo di colture di batteri propionici. Dopo il bagno in salamoia, le forme riposano in speciali cantine di fermentazione calde – dove si formano i caratteristici occhi nella pasta – per poi essere trasferite in cantine più fresche per la maturazione vera e propria. Già in fase di produzione viene apposto, su una faccia della forma, il marchio brevettato di caseificio. Questo marchio infalsificabile si fonde con la crosta durante il processo di stagionatura. Successivamente su ogni forma viene apposta la speciale cartina sulla quale figurano il logo «Emmentaler svizzero DOP» a raggiera e il numero del caseificio produttore. Questa etichettatura, che ricopre l’intera superficie della forma, permette al consumatore di identificare l’originale, anche se già tagliato o preconfezionato, e di distinguerlo da eventuali imitazioni. Solo il formaggio ottenuto in conformità con le severe specifiche di produzione dell‘elenco degli obblighi DOP può essere chiamato Emmentaler svizzero DOP. 
Emmentaler svizzero DOP viene fatto stagionare per almeno quattro mesi nella regione d’origine, dov’è sottoposto a speciali cure. Con la sua crosta regolare, la sua pasta color avorio, la sua caratteristica occhiatura e il suo soave e incomparabile sapore di noci, l’Emmentaler svizzero costituisce il vero e proprio simbolo della natura e cultura svizzera. Gli intenditori non possono immaginare un vassoio di formaggi assortiti senza questa specialità, che peraltro, è ideale per la prima colazione o per chiudere un pasto nel migliore dei modi. Senza dimenticare le mille possibilità d’impiego anche in cucina. https://www.emmentaler.ch/it
Emmentaler Switzerland
Per conto dei suoi membri – raggruppati in tre gruppi di interesse: i produttori di latte, i casari e le aziende commerciali – il Consorzio Emmentaler Switzerland si impegna a sostenere la filiera virtuosa di Emmentaler svizzero DOP, formaggio naturale e a base di latte crudo. Emmentaler Switzerland posiziona Emmentaler svizzero DOP nel segmento premium in tutto il mondo, con l’obiettivo di creare vantaggi tangibili per i suoi membri, contribuendo inoltre a fornire le condizioni politiche, giuridiche ed economiche, nonché il marketing di base e la protezione del marchio. Emmentaler Switzerland si impegna per la produzione e la maturazione e a garantire la qualità; si impegna nella produzione di latte e la produzione di formaggi che condividano i valori dell’agricoltura naturale e allevamento rispettosi dell’ambiente. L’organizzazione garantisce inoltre la protezione dell’origine del marchio di qualità DOP, determina gli obiettivi di qualità e controlla gli standard di qualità definiti con precisione in conformità con le normative. https://www.emmentaler.ch/it/
Bio Matteo Rizzi 
Matteo Rizzi è un fotografo e content creator italiano. Amante della natura e dello sport e sempre alla ricerca di avventure.  Fin da piccolo porta avanti la passione per la fotografia parallelamente all’attività agonistica di vela e agli studi scientifici, conclusi con il conseguimento della laurea magistrale in ingegneria gestionale all’università di Bologna.
Nel 2012 ha creato l’account instagram @matterizzi, pagina che negli anni è riuscita a costruire attorno a sé una community affezionata e altamente fidelizzata rispetto ai temi di fotografia, viaggi, sport e avventura. Dal 2020, inizia a sperimentare anche il mondo del video-making che da subito ha avuto un forte impatto sulla sua vita e professione.
I suoi account social alternano contenuti video sotto forma di reels esperienziali o vlog e scatti fotografici che accompagnano le sue avventure in giro per il mondo. 
IG @matterizzi
TikTok @matterizzi