A Cibus, Sgambaro scommette sul grano italiano Khorasan e amplia la sua offerta con nuovi formati di pasta

0
1

Il grano italiano Khorasan è oggi, anche in occasione di Cibus, la grande scommessa da parte dello storico pastificio trevigiano.
Se nel 2001, l’intuizione e la tenacia del presidente Pierantonio Sgambaro, hanno portato l’azienda a investire sulle filiere italiane e da coltivazione biologica, nel 2024 la visione per il futuro è tutta rivolta a questo grano antico, di una qualità assoluta.

Il Khorasan di Sgambaro viene coltivato nei campi del Sud Italia: “Scommettere su questo grano di provenienza italiana rappresenta anche un modo per sostenere l’agricoltura locale e rafforzare i rapporti di filiera. Significa, altresì, puntare ad una riduzione della dipendenza dall’estero e ad un abbattimento sia dei costi di trasporto, sia dell’impatto ambientale che deriva dal trasporto stesso” – spiega il presidente Pierantonio Sgambaro.

La pasta al grano Khorasan prodotta da Sgambaro, oltre a essere biologica, gode di tantissimi altri attributi che la qualificano come un alimento eccellente dal punto di vista nutrizionale: alto contenuto proteico superiore al 14%, struttura a basso contenuto di glutine, caratteristica che la rende più digeribile, importante presenza di selenio e beta carotene, eccellenti antiossidanti, ma anche di calcio, ferro, magnesio, zinco, manganese, vitamine del gruppo B e la vitamina E.
Le eccellenti qualità organolettiche e sensoriali di questa pasta sono, oltretutto, garantite da un processo produttivo che, a partire dalla coltivazioni biologiche, passa dal mulino interno all’azienda, fino ad arrivare sulle tavole dei consumatori.

A distanza di un anno dal suo lancio ufficiale nelle tre classiche proposte di spaghetti, penne rigate e fusilli, questa linea di pasta che sposa benessere, gusto ed energia trova, oggi, una maggiore espressione grazie all’ingresso dei nuovi formati fettuccine, mezzi rigatoni e farfalline.

Con questo ampliamento di gamma, puntiamo a penetrare con maggior forza e convinzione il mercato, offrendo al consumatore una maggior libertà di scelta tra formati di pasta lunga, media e e piccola per incentivare il suo consumo anche in una minestra”.

La Pasta al grano Khorasan di Sgambaro rientra nella linea Etichetta Bio insieme ad una selezione di varietà antiche proveniente da agricoltura biologica e dal sapore peculiare come il Farro monococco, il grano duro Cappelli, l’integrale decorticato e il Farro Lenticchie e Quinoa.

Pad. 6, stand E003

Sgambaro– Molino e Pastificio
Fondato da Tullio Sgambaro e dai figli Dino ed Enzo nel 1947, Sgambaro è un pastificio veneto con sede e produzione di pasta di altissima qualità a Castello di Godego in provincia di Treviso. Una delle poche realtà medio-grandi del settore ad avere un mulino interno, dal 2001 è stato precursore del grano duro a km0, investendo anche nel biologico.
Dietro all’impegno di Sgambaro c’è una filiera virtuosa: i rapporti diretti con gli agricoltori intessuti da anni consentono di selezionare le migliori partite di grano duro, oltre all’introduzione del farro monococco per produrre pasta a livello industriale con uno dei grani più antichi e dalle elevate proprietà nutrizionali. 
Oggi, tutta l’attenzione è riservata alla nuova linea prodotta con grano Khorasan, 100% italiano e proveniente da agricoltura bio nelle zone del Sud Italia. La linea Khorasan è per Sgambaro la continuazione di un percorso intrapreso tanti anni fa e che ha il merito di aver anticipato con lungimiranza le tendenze alimentari che vedono al primo posto la ricerca di uno stile di vita salutare e sostenibile.

Fonte: Horecanews.it