A Fattoria Latte Sano il Premio Sette Colli

0
3

Premiata per essere orgoglio capitolino grazie alla sua forte identità territoriale ma soprattutto per la valorizzazione del territorio romano e laziale compiuto con la propria attività imprenditoriale oltre che per la sua storia aziendale e per l’affidabilità produttiva, altamente sopra la media degli standard: Fattoria Latte Sano, azienda lattiera casearia romana, riceve oggi,  in Campidoglio il Premio “Sette Colli”, manifestazione, realizzata da Fabrizio Pacifici, promossa dall’onorevole Fabrizio Santori e organizzata alla vigilia del derby di calcio Roma-Lazio e giunta alla  16^ edizione.

Ringraziamo per il prestigioso riconoscimento e siamo molto orgogliosi del premio che riconosce– commenta Simone Aiuti, direttore generale di Latte Sano- – il lavoro fatti da anni  di  valorizzazione del territorio e di vicinanza alla città di Roma. Un premio di enorme soddisfazione e che ci spinge a continuare in questa direzione e  a fare sempre meglio

Fattoria Latte Sano, che quest’anno celebra i suoi 75 anni di vita con vari appuntamenti a sostegno dello sport e della cucina di qualità, dove il latte fresco sarà sempre protagonista, nel 2023 ha lavorato oltre 68 milioni di litri di latte (di cui il 70% di latte fresco), provenienti da una filiera corta e controllata. Il prodotto arriva da 130 conferitori rigorosamente locali. Sono due gli stabilimenti di produzione (Roma e Rieti) dell’azienda, quattro le  piattaforme logistiche, 8000 i punti vendita serviti ogni giorno nella regione da oltre 200 mezzi isotermici refrigerati. Fattoria Latte Sano è oggi il primo operatore di latte fresco nel Lazio (storicamente tra le regioni più vocate al suo consumo) e il terzo in Italia, dopo Centrale del Latte Italia e Parmalat, considerando la sua presenza sia nella grande distribuzione organizzata (Gdo) sia quella nel canale del normal trade.  La capacità produttiva è di 75mila litri di latte fresco confezionati ogni ora, che  insieme ai 12mila litri di Uht e Esl in bottiglia, si arriva a un totale di 87mila litri l’ora)