Birra Castello. L’ultima assemblea dei soci da l’ok al piano di investimenti e sviluppo

0
6

Nel corso dell’ultima assemblea, i soci di Birra Castello S.p.A., prima azienda produttrice di birra a capitale 100% italiano, hanno confermato i risultati positivi derivanti dalla cessione dello stabilimento di San Giorgio di Nogaro. Risultati che consentiranno di portare avanti il processo di sviluppo e rinnovamento dello stabilimento di Pedavena e dei suoi impianti nonché la strategia di valorizzazione di tutti i marchi di proprietà: Birra Castello, Birra Dolomiti e Birra Pedavena.

Contestualmente, la stessa assemblea dei soci ha concordato il conferimento delle deleghe detenute dall’AD Eliano Verardo all’attuale presidente del CdA della storica azienda italiana, Enrico Buttironi. Il CdA rimane pertanto immutato nella sua composizione.

È stato inoltre confermato l’impegno di proseguire lungo il percorso di managerializzazione aziendale con l’inserimento di manager di comprovata esperienza nell’area commerciale e marketing, industriale, e amministrazione e finanza, un passo decisivo e funzionale all’ammodernamento della struttura operativa, finalizzato a rendere Birra Castello sempre più competitiva nel mercato brassicolo nazionale e internazionale. Questo processo sarà propedeutico alla costruzione del piano industriale che verrà presentato nei prossimi mesi.

Birra Castello S.p.A
Birra Castello S.p.A è un’azienda italiana, attualmente primo produttore di birra a capitale 100% italiano che possiede attualmente lo storico stabilimento produttivo Fabbrica in Pedavena in funzione dal 1897. Tra i numerosi clienti dell’azienda ci sono i più importanti distributori Horeca italiani e i prodotti sono presenti nelle principali insegne della GDO. Sul fronte del rispetto dell’ambiente, Birra Castello dal 2013 ha aderito al programma per la valutazione dell’impronta ambientale di riduzione CO2 certificato dal Ministero dell’Ambiente e dalla Tutela del Territorio del Mare.