Acqua S.Bernardo è official partner della Federazione Italiana Sport Invernali

0
2

Una partnership prestigiosa porta il marchio S.Bernardo sulle giacche a vento dei migliori protagonisti dello sport invernale. La neve del resto è naturalmente vicina alla minimamente mineralizzata italiana, che nasce proprio sulle Alpi Marittime.

Da sempre vicina al mondo dello sport, dal basket al calcio, dal golf al volley e alla pallapugno, S.Bernardo è pronta a scendere dalle piste per una nuova straordinaria avventura ad alta quota. Un legame con le discipline invernali dello sci alpino e nordico e con la montagna che è anche passione storica della famiglia Biella.

«Con grande entusiasmo saliamo sugli sci – sottolinea il direttore generale di S.Bernardo, Antonio Biellaspinti dalla voglia e dall’onore di fare parte di questa grandiosa avventura, che vedrà l’Italia protagonista dell’evento mondiale dei Giochi Olimpiaci Invernali».

Osserva Biella: «Da sempre la montagna, con il suo ambiente e i suoi sport, appassiona tutti noi: si tratta di luoghi magici che sentiamo molto vicini. Nei miei ricordi più emozionanti c’è la gara olimpica 50 km a cui ho assistito durante le ultime olimpiadi italiane di Torino 2006, dove a Pragelato, Giorgio Di Centa si è aggiudicato il doppio Oro nel fondo, in staffetta e soprattutto nella 50km in tecnica libera. Ma penso anche alla pista Stelvio di Bormio, dove numerose volte ho visto la discesa libera e alla suggestione di Anterselva dove, quando ho sciato per la prima volta ho avuto l’emozione di entrare di un tempio dello sport». Proprio una delle località in cui si svolgeranno le gare olimpiche del 2026.

«E’ un momento dolce-amaro per i nostri atleti azzurri – osserva Biella – Siamo felici per l’incredibile vittoria di Lisa Vittozzi, che si è aggiudicata la Coppa del mondo assoluta di biathlon, allo stesso tempo siamo affranti per i duri infortuni di Sofia Goggia e Simone Mocellini, atleti per cui facciamo il tifo da sempre» dice Antonio Biella che continua: «Soffrendo ed esultando per questi sciatori, S.Bernardo ha scelto di credere ancora di più in questa partnership, buttando il cuore oltre l’ostacolo. Questa collaborazione è anche il modo migliore per dare il nostro in bocca al lupo ai campioni azzurri. Ce li immaginiamo già alla partenza della prossima stagione, con la giacca a vento con anche il nostro logo. Non vediamo l’ora di vederli tutti in gara!» conclude il direttore Biella.

S.Bernardo da sempre sostiene l’ambiente e lo stile di vita sano e attivo. Anche per questo ha attuato un importante piano che le consentirà di raggiungere l’impatto zero entro il 2026, anno nel primo centenario dell’azienda. Raggiungere questo importante impegno è significativo per la tutela della biodiversità e del territorio e per l’urgenza, sempre più viva, di compensare le emissioni di anidride carbonica attraverso pratiche sane e coscienziose e che pongano al centro il ruolo imprescindibile della natura nell’equilibrio di ogni ecosistema.

«E’ un onore e un piacere avere S.Bernardo fra i partner federali – ha aggiunto il presidente FISI, Flavio Rodasia per la passione e la competenza dimostrate dai vertici dell’Azienda, sia perché il messaggio pulito e sano trasmesso da S.Bernardo si sposa perfettamente con l’immagine di una Federazione e di atleti che vivono tutto l’anno in alta montagna, in ogni angolo del mondo, a contatto con un territorio ancora incontaminato e salubre. Sono certo che il percorso comune fra FISI e S.Bernardo, che comincia oggi, avrà modo di proseguire per lungo tempo, grazie alla condivisione di importanti valori comuni».

Alessandro Giacomini, managing director Infront Italy: «Siamo estremamente soddisfatti di poter accogliere nella grande famiglia degli sport invernali S.Bernardo, un partner con cui Infornt collabora da anni su altre property e che è attento ai valori della sostenibilità e di uno stile di vita sano e attivo, tipici del mondo della neve. Ringrazio la Federazione e la famiglia Biella per aver creduto in questo connubio, che sono certo porterà benefici a entrambe le parti».